Dal 2002, il Ministero della Salute attraverso la Commissione Nazionale per l’Educazione Continua in Medicina, ha iniziato la fase a regime del Programma Nazionale ECM che deve ritenersi obbligatorio per tutti i professionisti sanitari dipendenti, convenzionati o liberi professionisti, ovvero l’obbligo è per tutti quelli iscritti agli albi ove esistentiI professionisti sanitari hanno l’obbligo deontologico di mettere in pratica le nuove conoscenze e competenze per offrire una assistenza qualitativamente utile. Prendersi, quindi, cura dei propri pazienti con competenze aggiornate, senza conflitti di interesse, in modo da poter essere un buon professionista della sanità. Confermati in 150 i crediti formativi richiesti complessivamente per il triennio 2014-2016. Per ogni anno i professionisti dovranno acquisire un minimo di 25 crediti e un massimo di 75. Si prevede la possibilità di riportare fino ad un massimo di 45 crediti dal triennio 2008-2010, a condizione che il professionista abbia pienamente ottemperato al debito formativo previsto per il triennio precedente di 150 crediti formativi

COGEAPS:

(Consorzio Gestione Anagrafica delle Professioni Anagrafiche)
E’ attivo sul portale Co.Ge.A.P.S., previa registrazione (munirsi di Codice Fiscale e numero di iscrizione al Collegio), l’accesso per i singoli professionisti alla banca dati ECM del Consorzio.Tramite questo servizio, è possibile visualizzare tutti i crediti ECM già acquisiti sia a livello nazionale che regionale, (questi ultimi possono non essere tutti già registrati) e programmare la propria formazione per il triennio 2014-2016 tramite la costruzione del Dossier Formativo individuale. E’ stato attivato inoltre un Call Centre per rispondere ai quesiti e dare supporto ai professionisti sanitari, sia per la compilazione del Dossier Formativo per il triennio 2014-2016, sia per fornire soluzioni ad eventuali quesiti sul funzionamento della banca dati del Consorzio o sul sistema ECM e sulla corrispondente normativa.